(EC)CITAZIONI: Taxi Driver (1975) di Martin Scorsese

Posted on gennaio 7, 2010 di

0


Taxi Driver di MArtin Scorsese (1975)

Taxi Driver di MArtin Scorsese (1975)

Travis: Io ho sempre sentito il bisogno di avere uno scopo nella vita non credo che uno possa dedicarsi solo a se stesso, al proprio benessere. Secondo me uno dove cercare di avvicinarsi alle altre persone.

Travis: La solitudine mi ha perseguitato per tutta la vita, dappertutto. Nei bar, in macchina, per la strada, nei negozi, ovunque. Non c’è scampo: sono nato per essere solo.

Travis: Stai parlando con me?

Travis: In ogni strada di questo paese c’è un nessuno che sogna di diventare qualcuno. È un uomo dimenticato e solitario che deve disperatamente provare di essere vivo.

Travis: Vengono fuori gli animali più strani, la notte: puttane, sfruttatori, mendicanti, drogati, spacciatori di droga, ladri, scippatori. Un giorno o l’altro verrà un altro diluvio universale e ripulirà le strade una volta per sempre.

Travis: Porco mondo, le giornate sono interminabili.

Travis: Solo adesso mi accorgo che anche lei rassomiglia a tutti gli altri: fredda e insensibile. Ce n’è tanta di gente così, specialmente le donne: sono tutte uguali

Annunci
Posted in: (Ec)citazioni