Asfissia

Posted on dicembre 10, 2009 di

0


Mi rigiro tra le lenzuole

il sonno ci ha abbandonati

resta solo l’ansia che ci smuove le viscere.

Vorrei alzarmi e telefonarti,

per dirti che questa serata è andata a male, beibe

e non c’è un secondo ciak.

Il regista di questa pellicola è partito

e si va avanti senza nessuna direzione.

Comparse senza copione

giriamo la scena del nostro primo appuntamento

ripetuta migliaia di volte

davanti alla specchio

per dieci lunghi anni.

E non ho bisogno di sesso istantaneo

o lunghe convivenze.

Non ho bisogno di affetto

come di violenza.

Aspiro ad un ideale

che mi innalzi da questo suolo

mi allontani dalla mia decadenza

regalandomi il gusto di respirare ancora.

Annunci
Messo il tag: , , ,
Posted in: BLOGESIE